“Bombas” di patate, dalla Spagna con furore

Paella, tortilla e sangria. Di solito si ferma qui l’elenco delle specialità della cucina spagnola conosciute all’estero. Qualche fortunato ha assaggiato anche le tapas o il gazpacho, ovviamente in vacanza, d’estate, quasi sempre in Andalusia o giù di lì.

Non è mia intenzione celebrare la varietà delle pietanze dei cugini iberici e non basterebbe un trattato per descrivere la bontà del bacalao basco del nord, i colori dell’arroz della costa valenziana, cucinato in mille modi diversi (purtroppo è nota solo la variante ‘mista’, detta volgarmente paella), il cornetto col mitico jamòn serrano (prosciutto crudo) e i dolci delle feste.

Nemmeno voglio alimentare la solita guerra tra italiani, francesi, spagnoli (e potrei nominare qualsiasi paese mediterraneo) che si scatena ogni volta che si confrontano ricette autoctone e ghiottonerie straniere. D’altra parte a me piace tutto e cucino senza pomposo nazionalismo il brownie, i falafel, i fagioli alla messicana, il gulasch, il kebab, la polenta…

Non sono nemmeno sicura dell’origine delle bombas di patate. Perù? Messico? Però io le ho mangiate in Spagna. E, grazie alla memoria gustativa personale e a quella collettiva recuperata da ‘gogol’ – come dice il caro sdentato – vi propongo queste “bombe” di patate, che ricordano la migliore tradizione del cibo da strada dell’ex Regno delle Due Sicilie: arancini, crocchette, supplì e panzarotti.

Ricetta “bombas” di patate (per 6 persone)

Ingredienti: 600 gr di patate, 200 gr di carne tritata di manzo (oppure 100 gr di manzo e 100 gr di maiale), 1 cipolla, 1 spicchio d’aglio, 2 cucchiai di salsa di pomodoro, peperoncino piccante, pan grattato, sale e pepe, olio evo.

Procedimento: Lessate le patate, sbucciatele e schiacciatele con una forchetta finché sono ancora calde; regolate di sale e pepe. Per preparare il ripieno riscaldate una padella larga e bassa, versatevi 2 cucchiai di olio, il peperoncino, la cipolla e l’aglio finemente tritati. Cuocete per pochi minuti a fuoco basso, aggiungendo la carne tritata e la salsa di pomodoro. Fate insaporire per qualche minuto prima di togliere dal fuoco.

Formate con le patate delle palline della grandezza di un’arancia, mettendo al centro di ognuna un cucchiaino di ripieno. Passate le bombe nel pangrattato e friggetele in abbondante olio d’oliva.

Servite come antipasto o come secondo piatto, con un’insalata mista.

Se proprio volete esagerare, aggiungete su ogni bomba un cucchiaino di salsa piccante e un po’ di maionese. Se siete a dieta, come non detto.

Buon appetito.