Giù in paese per le feste: il Natale di Casa Surace

Non tornare in paese per le feste non è un’opzione contemplata per chi è nato al sud. A Natale, così come a Ferragosto, non si può proprio evitare di tornare dai parenti. Ai ragazzi di Casa Surace è bastata una semplice frase “A Natale non torno” per scatenare l’inferno a casa dei parenti di “giù”. Le reazioni sono da antologia.

Giù in paese per le feste da Natale a Ferragosto

Volendo parafrasare, Mamma Bionica avrebbe potuto dire: “Il 26 dobbiamo uccidere la gallina”, con buona pace di tutti i vegani. Ma, abituata com’è al traffico di parenti, mozzarelle e maschere da sub in tutti i periodi festivi dell’anno non ci avrebbe messo molto a capire che sfuggire alla nostalgia della casa avita è un’impresa che difficilmente riesce anche ai più coraggiosi.

Quindi, in barba a tutte le partenze intelligenti, anche noi rotoleremo verso sud sperando che Trenitalia ci assista. Pronti per tornare con la valigia carica di mustaccioli e roccocò.